By

Pasta frolla per pastiera

Oggi vi propongo la pasta frolla per pastiera napoletana.. :D
La pasta frolla, ricetta fondamentale della pasticceria, ha diverse “dosi” in base all’utilizzo finale.
Quella per pastiera napoletana è una pasta frolla “media” perchè realizzata con le stesse quantità di strutto ( o burro) e zucchero, in modo da ottenere la stessa friabilità e croccantezza.
La preparazione è molto semplice (come la pasta frolla classica), l’unica differenza è la friabilità (infatti tenderà a rompersi facilmente durante la stesura), ma niente panico..quando farò la pastiera vi svelerò come stenderla ;)
Seguitemi passo passo e adottate i vari consigli..avrete una pasta frolla deliziosa che renderà le vostre pastiere semplicemente gustose!!! ;)

Setacciare la farina, disporla a fontana su una spianatoia disporre e aggiungere al centro
– lo zucchero (a velo o semolato)
– i turli delle uova
– e la buccia di un’arancia grattugiata

Foto Impasto pasta frolla

Attenzione!!!
Per una pasta frolla friabile e e croccante utilizzaare una farina povera di glutine (farina debole o povera di proteine). Il glutine della farina, infatti, conferisce elasticità all’impasto rendendolo soffice.
Scegliere la cosiddetta “farina per dolci” o una farina con un W basso, minore di 180 (150/180 W)

Miscelare per bene con le mani (o con una forchetta) evitando la farina fino ad ottenere una pastella

Foto Impasto pasta frolla

Inserire al centro lo strutto o il burro ammorbidito a temperatura ambiente

Foto Impasto pasta frolla

e, schiacciando con le mani, amalgamare per bene lo strutto con le uova e lo zucchero, fino ad ottenere una pastella omogenea.

Foto Impasto pasta frolla

Amalgamare la farina alla pastella di zucchero, uova e strutto sfregandola tra le mani e SENZA IMPASTARE fino ad ottenere uno sfarinato omogeneo (praticamente dei granuli di pasta bagnata ;) )

Foto Impasto pasta frolla

Iniziare ad impastare velocemente (per evitare di scaldare la pasta) per qualche minuto, schiacciando la pasta contro la spianatoia, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

* Piccolo trucco *
Uno dei segreti per una buona pasta frolla è lavorare l’impasto per pochissimo tempo (il meno possibile).
Dal momento in cui vengono inseriti i liquidi (uova), l’impasto va lavorato solo fino al loro assorbimento.

Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola trasparente, riporlo in frigorifero e lasciarlo riposare per almeno mezz’ora (io l’ho lasciata un’ora ;) ).

Foto Pasta frolla per pastiera

Attenzione!!!
Il riposo è essenziale perchè permette
– allo strutto (o al burro) (portato a temperatura ambiente e scaldato durante l’impasto) di risolidificarsi
– e alla farina di perdere l’elasticità acquisita dalla lavorazione dell’impasto e dall’aggiunta di liquidi

Trascorso il tempo di riposo, toglierla dal frigo e utilizzarla come si preferisce ;)

* Consigli *
La friabilità è data dal burro (o dallo strutto) e la croccantezza dallo zucchero.
Se si desidera una frolla
- più croccante aumentare lo zucchero e ridurre il burro
- più friabile aumentare il burro e ridurre lo zucchero
in modo proporzionale ;)
La  frolla può essere congelata in freezer per 2 – 3 mesi negli appositi sacchetti gelo, in porzioni da 400 – 500 gr e al momento dell’utilizzo scongelata a temperatura ambiente per 2 – 3 ore coperta da un canovaccio.

4 Responses to Pasta frolla per pastiera

  1. angi22 says:

    bella riceta funziona alla perfezione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>